INTERVENTO DI AUMENTO DEI POLPACCI

Prezzo Last Second
3.900 €
Intervento max 6 giorni dopo la visita
A partire da 60 euro al mese
Prezzo Last Minute
4.800 €
Intervento max 10 giorni dopo la visita
A partire da 80 euro al mese
  • Anestesia:
  • Durata intervento:
  • Esposizione al sole:
  • Media dolore dopo 3 gg:
  • Ritorno al sociale:
  • Recupero Attività sportiva:
  • Effetto definitivo:
  • Degenza:
  • Rientro al lavoro:

*scala di valutazione del dolore: da 0=assenza a 5 dolore massimo

Realizziamo il tuo sogno con la massima qualità e al miglior prezzo

Contatta il Centro Italiano di Chirurgia Estetica e realizza l’intervento dei tuoi desideri al miglior prezzo in ITALIA, in sicurezza e senza costi aggiuntivi.

Compila il modulo e risparmia fino al 49%!
Riceverai entro 24 ore l’offerta economica in LAST MINUTE con le relative date di sala operatoria e una ancora più economica in LAST SECOND.

Sono interessato a:

* Rispettiamo la tua Privacy

+ INCLUSO NEL PREZZO +

  • Equipe chirurgica ed anestesiologica
  • Materiali, farmaci e protesi (quando necessarie)
  • Clinica Specializzata (Sala operatoria e degenza)
  • Tutte le visite prima dell’intervento e di controllo

L’INTERVENTO DI AUMENTO DEI POLPACCI

La mioplastica additiva con protesi in gel di silicone è un intervento chirurgico per aumentare il volume dei polpacci.

Consiste nell’effettuare un’incisione chirurgica di circa 4 cm a livello dal cavo polpliteo, e nel posizionare, dopo aver creato uno spazio adeguato (tasca) sottofasciale, al di sopra del muscolo gastrocnemio (mediale e/o laterale) le protesi in gel di silicone.

La durata dell’ intervento potrà variare tra 1 e 2 ore , salvo complicanze intraoperatorie.

La scelta del modello e del volume della protesi va concordata con la paziente nei colloqui che precedono l’intervento, in relazione alle sue aspettative estetiche e alle sue caratteristiche anatomiche e strutturali (forma e dimensioni delle gambe, caratteristiche della cute, ecc.).

L’anestesia potrà variare a secondo dei desideri della singola paziente e il giudizio del chirurgo. L’operazione può essere effettuata, o in anestesia locale con sedazione, o in anestesia spinale o in anestesia generale.

Il Postoperatorio

Alla fine dell’intervento verrà applicata una medicazione e verranno fatte indossare calze anti trombo, al fine di avere un’adeguata compressione dell’are sottoposta a chirurgia.

Due piccoli tubi di drenaggio morbidi possono essere inseriti nella ferita al fine di raccogliere il sangue ed il siero che potrebbero accumularsi. Tali drenaggi vengono rimossi senza dolore al momento della prima medicazione.

Potrebbero esitare due piccole cicatrici, in genere poco visibili, dal punto di fuoriuscita dei drenaggi in sede ascellare.

La paziente dovrà essere accompagnata a casa e non restare da sola a domicilio, dovrà prendere degli antidolorifici e degli antibiotici per bocca che verranno prescritti al momento della dimissione.

Le medicazioni postoperatorie variano caso per caso; i punti vengono rimossi generalmente dopo 2 o 3 settimane.

La paziente deve stare a riposo a letto fino al giorno successivo all’intervento, poi potrà iniziare progressivamente a svolgere attività leggere. E’ anche normale, benchè le nuove metodiche possano ridurre questi problemi, una dolenzia diffusa, bruciore, gonfiore, e perdita di sensibilità per diversi giorni dopo l’intervento. Talora, la perdita di sensibilità persiste anche per diverse settimane o mesi.
La paziente dovrà inoltre indossare in maniera continuativa le calze anti trombo per circa un mese. Ecchimosi ed edema (gonfiore) si risolvono per la maggior parte entro 3–4 settimane, anche se sono necessari 3-6 mesi perché scompaia del tutto ogni gonfiore residuo.

Può comparire, il giorno dopo o qualche giorno dopo l’intervento, un rialzo della temperatura corporea (febbre), legata al trauma chirurgico e che si risolve nel giro di 2-3 giorni.

Al minimo dubbio di un andamento anormale del periodo postoperatorio o per qualsiasi altro problema inerente l’intervento, consultate senza esitazione il Vostro Chirurgo

Ripresa dell’attività fisica

Per quanto sia opportuno che la paziente deambuli fin dalla prima giornata postoperatoria per ridurre il rischio di fenomeni di trombosi degli arti inferiori, la guarigione è un processo graduale, ed è normale che siano necessarie una-due settimane per sentirsi bene. Il paziente potrà riprendere l’attività fisica leggera 5-6 giorni dopo l’intervento, tenendo presente che per circa 10 giorni potrebbe avere dolore alla pressione sui polpacci.

L’attività lavorativa può di solito essere ripresa entro due settimane dall’intervento. Le attività sportive potranno essere riprese dopo 4-6 settimane per quanto concerne lo jogging, danza, joga, mentre per gli sport più intensi (sci, tennis, calcio, basket, vela, nuoto, pesca subacquea) sarà preferibile attendere per lo meno 6–8 settimane. La guida dell’automobile è consentita dopo 2 settimane, l’attività sessuale dopo 2 settimane.

amb-si-def2

Risparmia con l’ambulatorio virtuale!

Esegui una visita virtuale con il chirurgo COMODAMENTE DA CASA TUA e ricevi un preventivo personalizzato per il TUO INTERVENTO!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Cerca