Come per tutti farmaci che compri in farmacia, anche gli anestetici hanno un foglietto illustrativo che descrive il farmaco, il suo funzionamento e i suoi effetti collaterali. Se vuoi saperne di più su un farmaco anestetico, chiedi il foglietto illustrativo.
Gli effetti collaterali sono esiti secondari di farmaci o trattamenti. Spesso possono essere anticipati ma talvolta sono inevitabili.

Quasi tutti i trattamenti (terapie farmacologiche incluse) hanno qualche tipo di effetto collaterale. Gli effetti collaterali sgradevoli di solito durano poco. Alcuni possono essere trattati altri è meglio lasciare che svaniscano spontaneamente come, ad esempio, il mal di gola o le gambe addormentate dopo un’anestesia spinale.

Le complicazioni sono eventi inaspettati e non voluti, ad esempio una reazione allergica imprevista a un farmaco o un danno alla dentatura causato dalla difficoltà a posizionare un tubo tracheale per respirare.
Non tutte le persone vogliono conoscere I rischi in dettaglio. Se tu invece desideri, può richiedere l’opuscolo rischi dell’anestesia e relative contromisure.

Qui di seguito ci limitiamo a elencare alcuni rischi comuni e non comuni:
Nausea e vomito, Mal di gola, Giramento di testa, Vertigini e visione offuscata, Brividi e tremori, Mal di testa, Prurito, Mal di schiena, Dolore durante la somministrazione di farmaci, Difficoltà a fare la pipì.

Sicurezza in anestesia e Monitoraggi
Durante l’operazione monitoraggi ci informano in continuo, o a intervalli di tempo, di tuoi parametri vitali cardiocircolatori e respiratori. Inoltre registrano e informano quanto anestetico è nel tuo corpo e come tu rispondi ad essi.
Useremo attenzione in modo che le parti del tuo corpo che non devono essere esposte per l’intervento siano attivamente riscaldate, così come i liquidi che ti infondiamo. Durante l’intervento una compressione intermittente degli arti inferiori faciliterà la circolazione del sangue per la prevenzione del rischio di fenomeni trombotici (coaguli) nelle vene delle gambe.

Cerca