L’anestesia può essere somministrata per via endovenosa. Quindi appena arrivato/a nella tua stanza (circa un’ora prima di andare in sala operatoria), un infermiere ti applicherà un anestetico locale in crema sul braccio per anestetizzare la pelle e non farti sentire il fastidio della puntura dell’ago. Subito dopo, ti chiederà di assumere due compresse di analgesico per bocca con un po’ d’acqua: l’analgesia preventiva aiuta ad un miglior controllo del dolore nel postoperatorio.

Preanestesia è il nome per i farmaci che sono somministrati prima dell’anestesia, quindi prima di andare in sala operatoria.

Di solito usiamo un cocktail di farmaci, contenuti in una flebo, che alleviano l’ansia e la paura e riducono l’incidenza di alcune complicazioni dell’anestesia e dell’intervento come nausea e vomito (farmaci antiemetici) e l’infezione (profilassi antibiotica).
La preanestesia, come ogni farmaco sedativo, potrebbe renderla più assonnata dopo l’operazione (anche se in anestesia locale), è quindi necessario un accompagnatore che si prenda cura di te per il ritorno a casa e almeno per la prima notte dopo l’intervento.

Cerca